PROTEZIONE INDIVIDUALE DALLE CADUTE DALL’ ALTO – SISTEMI DI ARRESTO CADUTA E SALVATAGGIO
1127
post-template-default,single,single-post,postid-1127,single-format-standard,bridge-core-2.3.5,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,no_animation_on_touch,qode_grid_1200,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-22.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive
 

PROTEZIONE INDIVIDUALE DALLE CADUTE DALL’ ALTO – SISTEMI DI ARRESTO CADUTA E SALVATAGGIO

I sistemi di protezione individuale dalle cadute per l’esecuzione in sicurezza dei lavori in copertura si possono dividere in:
• sistemi di trattenuta;
• sistemi di posizionamento sul lavoro;
• sistemi di accesso su fune;
• sistemi di arresto caduta;
• sistemi di salvataggio.

Un sistema di arresto caduta è un dispositivo che non impedisce la caduta libera, ma arresta la caduta entro una distanza prefissata, mantenendo in sospensione il lavoratore e limita la forza sul corpo dello stesso, dovuta alla decelerazione durante la frenata. Comprende:
• un’imbracatura per il corpo;
• un cordino anticaduta;
• un assorbitore di energia;
• dei connettori;
• un ancoraggio.

I sistemi di salvataggio sono dispositivi con il quale una persona può salvare sé o altri, in maniera tale che sia prevenuta la caduta libera.
Questi sistemi comprendono:
• un’imbracatura;
• un dispositivo di sollevamento per salvataggio;
• una fune di salvataggio;
• dei connettori;
• un ancoraggio.

Si ricorda che tutti i lavoratori prima di utilizzare suddetti dispositivi e svolgere attività in quota devono essere abilitati frequentando appositi corsi di formazione ed addestramento.