VALUTAZIONE DELLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI (MMC)
2788
post-template-default,single,single-post,postid-2788,single-format-standard,bridge-core-2.3.5,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-22.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive
 

VALUTAZIONE DELLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI (MMC)

VALUTAZIONE DELLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI (MMC)

 

VALUTAZIONE DELLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI (MMC)

Per “movimentazione manuale dei carichi” si intendono le operazioni di trasporto o di sostegno di un carico, ad opera di uno o più lavoratori, che comportano rischi di patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dorso-lombari.

Per la valutazione del rischio, si considerano: caratteristiche del carico (peso, ingombro, instabilità), posizioni assunte (schiena flessa, torsione del tronco, distanza eccessiva del carico dal tronco), entità, frequenza e durata dello sforzo, caratteristiche dell’ambiente di lavoro (presenza di dislivelli, stato del terreno), esigenze connesse all’attività (pause e/o recuperi insufficienti), fattori individuali di rischio, norme tecniche (il peso massimo sollevabile in condizioni ottimali è di 25 kg per gli uomini, 15 kg per le donne e gli adolescenti maschi, 10 kg per le adolescenti femmine); in caso di carichi eccessivi, si devono utilizzare mezzi meccanici e/o carrelli su ruote.

Per ulteriori informazioni contattaci:

0585859483

info@securitas-ms.it