INFORTUNIO SUL LAVORO A SESTRI PONENTE, 39ENNE PRECIPITA E MUORE
1201
post-template-default,single,single-post,postid-1201,single-format-standard,bridge-core-2.3.5,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-22.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive
 

INFORTUNIO SUL LAVORO A SESTRI PONENTE, 39ENNE PRECIPITA E MUORE

GENOVA, 08 APR – Un uomo di 39 anni è deceduto nel pomeriggio mentre stava lavorando in salita Gazzo, sulle alture di Sestri Ponente, vicino al santuario della Madonna del Gazzo.

Il 39enne, un operaio rocciatore che stava montando una rete di protezione su una parete di roccia di una cava utilizzata per i depositi del Terzo valico, è precipitato da un’altezza di venti metri. Ed è morto sul colpo.

Sul caso indagano gli ispettori dell’Ufficio Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro della Asl.

L’operaio stava montando una rete di protezione per evitare la caduta di massi. Ad avere causato l’incidente potrebbe essere stata la rottura di una corda forse determinata dal cedimento di un pezzo di roccia.

FONTE: il secolo XIX.it

https://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2019/04/08/AEcP8BwB-infortunio_ponente_lavoro.shtml